Borducan Centenary

1924-2024: Il Caffè del Borducan compie i suoi primi 100 anni

Sono passati 100 anni da quando, nel 1924, il Caffè del Borducan in Via Beata Caterina Moriggi aprì per la prima volta le porte ai clienti

E’ una storia liberty, è una storia varesina ma soprattutto è una storia centenaria quella del Borducan, il mitico locale del Sacro Monte che prende il nome dal suo liquore, e che da sempre è nel cuore dei varesini. La bella palazzina che lo ospita vede scolpita sui suoi muri la sua data di nascita: 1924.

La storia del Borducan è strettamente legata a quella del suo liquore, brevettato nel 1872 da Davide Bregonzio, erborista e garibaldino, che aprì un locale nel borgo proprio per offrire il suo “Elixir al Borducan” un liquore a base di arance e una miscela d’erbe di montagna, da lui ideato di ritorno dall’Algeria e distribuito nelle farmacie della città.

In realtà, il primo locale non fu dove è ora: fino al 1905 era situato nell’attuale Ristorante Milano, poi dal 1905 al 1924 in quello che oggi è il ristorante Al Montorfano.

Nel 1924 però la nuora di Davide, Anita, commissionò a Piccoli, capomastro dell’architetto Sommaruga che poco prima aveva realizzato il Palace a Varese una palazzina in stile liberty, che aveva la doppia funzione di esercizio pubblico e residenza privata della famiglia Bregonzio: è quella che ancora oggi ospita il Caffè del Borducan.

Per molti anni il locale fu gestito prima da Anita e poi da Bruno, nipote di Davide. Quel Bruno che tutti ricordano come “il vecchietto un po’ burbero che ti versava il suo Elixir dalla bottiglia a carillon”.

Prima sede “Caffè del Davide”
da metà 1800 al 1905
Seconda sede “Caffè del Borducan”
dal 1905 al 1924
Sede attuale “Caffè del Borducan”
dal 1924

Gli eventi

evento in collaborazione con FAI

100 ANNI DI BORDUCAN – al Sacro Monte tra storia e leggenda

in collaborazione con ARCHEOLOGISTICS

VISITE IN FUNICOLARE
Per i 100 anni del Borducan

evento Borducan

I BRUNCH DEL CENTENARIO
l’ultima domenica di ogni mese